Laicità

La laicità è una dimensione intrinseca di ogni vita cristiana[1]: dice la consapevole e grata appartenenza all’umanità universale nel disegno salvifico della creazione, dell’Incarnazione e della Pasqua.
“Se per autonomia delle realtà terrene si vuol dire che le cose create e le stesse società hanno leggi e valori propri, che l’uomo gradatamente deve scoprire, usare e ordinare, allora si tratta di una esigenza di autonomia legittima: non solamente essa è rivendicata dagli uomini del nostro tempo, ma è anche conforme al volere del creatore. Infatti è dalla loro stessa condizione di creature che le cose tutte ricevono la propria consistenza, verità, bontà, le loro leggi proprie e il loro ordine; e tutto ciò l’uomo è tenuto a rispettare, riconoscendo le esigenze di metodo proprie di ogni singola scienza o tecnica” (G.S. 36)
Laicità significa dunque simpatia per il mondo, rispetto per “la legittima autonomia delle realtà create”, passione per la costruzione della “città dell’uomo”, nella consapevolezza che qui si contempla il farsi del regno.

 

 

_____________________________
[1] L. Serenthà e A. Carguel “La laicità e il laico: coordinate teologico-sistematiche della riflessione”

 
Noi...
Chi siamo
Dove siamo
Itinerari ed esperienze
... in ascolto della Parola ...
Itinerari con la Lectio
Itinerari con San Francesco
... nella storia
Laicità
Le tematiche dell'oggi
Approfondimenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

novità spiritualità ricerca contatti siti utili domande archivio